Articolo 15 – Gli organi regionali

Articolo 15 – Gli organi regionali

L’Assemblea Regionale è il massimo organo deliberativo della Struttura Regionale del Partito degli Europei e dei Liberali, determina la linea politica del partito nella regione e, in conformità alle linee guida espresse dagli organi nazionali, elegge con metodo proporzionale i membri elettivi della Direzione Regionale e il Coordinatore Regionale, garantendo la presenza di eventuali minoranze e favorendo l’obiettivo della parità tra i sessi.

L’Assemblea Regionale è convocata in forma congressuale ogni due anni, e in ogni caso in occasione della convocazione del Congresso Nazionale.

L’Assemblea Regionale è composta dagli iscritti al Partito nella Regione.

La Direzione Regionale è composta dal Coordinatore Regionale e dai componenti eletti dall’Assemblea Regionale. Ne fanno, comunque, parte di diritto con voto consultivo, se non eletti dall’assemblea regionale, gli esponenti della Direzione Nazionale del partito iscritti nella regione, i Coordinatori Provinciali, i Parlamentari eletti nella regione, i Consiglieri e Assessori Regionali, i Sindaci e i capogruppo dei Comuni capoluogo di Provincia.

La Direzione Regionale, in particolare:

a) – attua nella regione la linea politica del partito;

b) – elegge il Tesoriere Regionale;

c) – approva le relazioni annuali del Coordinatore Regionale e del Tesoriere Regionale, il rendiconto di esercizio, le linee programmatiche per l’attività del partito nella regione, nel rispetto dei deliberati congressuali e degli indirizzi della Direzione Nazionale;

d) – formula proposte agli organi nazionali del partito;

e) – approva il programma e le candidature al Consiglio Regionale e le sottopone alla Direzione Nazionale per la successiva ratifica;

f) – propone alla Direzione Nazionale le candidature al Parlamento Nazionale e al Parlamento Europeo.

La Direzione Regionale deve riunirsi almeno ogni 60 (sessanta) giorni.

La Direzione Regionale ha la stessa durata del coordinatore Regionale.

Il Coordinatore Regionale ha la rappresentanza politica del partito nella regione, egli svolge azione di indirizzo e di coordinamento dell’attività degli organi del partito Regionale ed impartisce le direttive sull’attività e sull’organizzazione nella regione sulla base delle deliberazioni dei competenti organi statutari. Il Coordinatore Regionale, in particolare:

a) – convoca e presiede la Direzione Regionale, ed è responsabile dell’esecuzione dei suoi deliberati;

b) – effettua consultazioni periodiche con i Coordinatori Provinciali;

c) – cura i rapporti con i partiti, la società civile e con gli organismi politici, sociali ed economici regionali.

Il coordinatore regionale può nominare un ufficio esecutivo regionale e al suo interno può assegnare deleghe specifiche.

Il Coordinatore Regionale resta in carica due anni e può essere rieletto al massimo per un secondo mandato consecutivo.